Vilucchio bianco, vilucchione, convolvolo

1024 768 Ambiente e Biodiversità
  • 3

Nome comune: vilucchio bianco, vilucchione, convolvolo, campanella bianca
Specie: Calystegia sepium (L.) R.Br.
Famiglia: CONVOLVULACEAE

È una pianta erbacea perenne, cosmopolita; crescendo, si avviluppa ad altra vegetazione di cui diviene infestante, dai cereali ai vigneti sino agli incolti.
Fiorisce da maggio ad ottobre.

  • I fiori sono grandi di colore bianco, dalla classica forma a campana; sono retti da lunghi peduncoli, portati all’ascella delle foglie. Il calice è lobato, a 5 lobi, racchiuso da 2 grandi brattee, screziate di rosso-brunastro, di forma ovale, che lo avvolgono ma non completamente.
  • Le foglie sono lunghe da 5 a 10 cm e larghe tra 3 e 7 cm circa, di forma sagittata, ondulate al margine; sono rette da un lungo picciolo e disposte a spirale.
  • I fusti sono volubili, glabri, lunghi sino a 3 m.
  • I frutti sono capsule sferiche e contengono da 2 a 4 semi tondi e neri.

In umbria è presente la sola sottospecie Calystegia sepium (L.) R. Br. subsp. sepium.

Tossicità

È considerata una specie officinale ma tossica, pertanto l’uso erboristico/farmaceutico è riservato solo a persone competenti (medici, farmacisti ecc.).

Curiosità

Il vilucchione quando il tempo volge al brutto o rinfresca per l’appropinquarsi del buio serale tende a chiudersi per proteggere la sua intima essenza, ma di notte, talvolta, la sua corolla resta dischiusa in attesa di una visita discreta: insetti notturni come alcune falene caratterizzate da una lunga spirotromba, con la quale suggono il nettare alla base del grande fiore; in tal modo avviene l’impollinazione della pianta.
Il vilucchione è una specie a crescita rapida.

Nome comune: vilucchio maggiore, vilucchione, convolvolo maggiore 
Specie: Calystegia silvatica (Kit.) Griseb.
Famiglia: CONVOLVULACEAE

È una pianta erbacea perenne, cosmopolita; crescendo, si avviluppa ad altra vegetazione di cui diviene infestante.
Fiorisce da aprile a ottobre. È certamente il convolvolo più grande e appariscente.

  • I fiori sono di colore bianco, dalla classica forma a campana, grandi fino a 9 cm. Le brattee fogliacee abbracciano completamente il calice, questo ci consente di distinguerlo facilmente dalla specie C. sepium, in cui, viceversa, le brattee fogliacee sono solo parzialmente abbraccianti il calice.
  • Le foglie sono sagittate.
  • I fusti sono volubili, molto lunghi e si attaccano fortemente a sostegni, piante ecc., tanto che anche questa specie è considerata una vera infestante.

Della specie Calystegia silvatica non si ha notizia di alcun tipo di utilizzo.

Curiosità botanica… sui monti Sibillini è stata segnalata anche la specie Calystegia hederacea Wall., vilucchio a foglie d’edera, convolvolo a foglie d’edera.

Logo ActaplantarumLink da Actaplantarum: Calystegia sepium
Wikipedia

Calystegia sepium

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Vilucchio bianco
Calystegia sepium - tara-seatapp.jpg
Calystegia sepium
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Solanales
Famiglia Convolvulaceae
Genere
Specie C. sepium
Nomenclatura binomiale
Calystegia sepium
(L.) R.Br., 1810
Sinonimi

Convolvulus sepium (L.)

Nomi comuni

Vilucchione

Calystegia sepium

Il vilucchio bianco (Calystegia sepium (L.) R.Br.) è una pianta rampicante della famiglia delle Convolvulaceae.

Descrizione

Calystegia sepium Sturm1.jpg

È una pianta erbacea perenne che cresce avviluppandosi alle altre piante con un fusto volubile lungo 2–4 m, raramente sino a 5 m.

Le foglie, lunghe 5–10 cm e ampie 3–7 cm, sagittate, ondulate al margine e dotate di un lungo picciolo, sono disposte a spirale.

I fiori sono solitari e disposti all'ascella delle foglie; hanno un calice con cinque lobi, parzialmente ricoperto da due brattee; la corolla, imbutiforme, è lunga fino a 6 cm e di colore bianco.

Il frutto è una capsula sferica di circa 1 cm di diametro e contiene da due a 4 semi neri.

Distribuzione e habitat

La specie ha una distribuzione cosmopolita: è presente nelle zone temperate di America del Nord e del Sud, Asia, Australia, Europa e Nordafrica.

È una pianta infestante delle colture erbacee, dei cereali, dei vigneti e degli incolti. Predilige suoli argillosi, umidi e ricchi di elementi nutritivi, da 0 a 1 400 m di quota.

Altri progetti

Collegamenti esterni

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica
Logo ActaplantarumLink da Actaplantarum: Calystegia silvatica
Wikipedia

Calystegia silvatica

Calystegia silvatica
Calystegia silvatica.jpg
Scientific classification e
Kingdom: Plantae
Clade: Angiosperms
Clade: Eudicots
Clade: Asterids
Order: Solanales
Family: Convolvulaceae
Genus: Calystegia
Species: C. silvatica
Binomial name
Calystegia silvatica
(Kit.) Griseb.

The morning glory Calystegia silvatica (syn. Calystegia sepium silvatica, C. inflata, and C. sylvestris) is known by the common name giant bindweed or large bindweed.[1] It is the largest species of bindweed and is a strong rampant climber.

It is native to southern Europe but has been introduced to many other areas because it is an attractive garden plant. Calystegia silvatica subsp. fraterniflora (Mack. & Bush) Brummitt (short-stalked false bindweed) is native to North America.[2][3]

It has large, arrow-shaped leaves and showy white trumpet-shaped flowers up to 9 centimeters in diameter. It is considered a weed in some areas where it has escaped cultivation and now grows wild. It spreads easily via hardy rhizomes. There are several subspecies.

References

External links