Search
Generic filters
Solo parole esatte
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Filter by Custom Post Type

TreviAmbiente, la brochure: presentiamo il progetto TreviAmbiente – edizione 2015 (*)

1024 739 MontagneAperte
  • 1

Brochure-TreviAmbiente-2015-web

Titolo: TreviAmbiente, la brochure: presentiamo il progetto TreviAmbiente – edizione 2015
A cura di: Tiziana Ravagli (*), Giampaolo Filippucci, Alvaro Paggi (*), Danilo Rapastella (*)
Immagini di: Giampaolo Filippucci, Tiziana Ravagli e altri
Progettazione grafica: Danilo Rapastella, Tiziana Ravagli
Editore: Comune di Trevi, GAL Valle Umbra e Sibillini
Anno di pubblicazione:2015
Descrizione fisica: 24 pagine, rilegato 2 punti metallici, autocopertinato, illustrato, 15×10,5 cm, stampato su carta riciclata

* Pubblicazione realizzata nell’ambito della collaborazione istituzionale con il Comune di Trevi.

Descrizione

L’uomo non proteggerà mai qualcosa che ignora e che non comprende completamente
Jean Dorst

Da queste parole nasce TreviAmbiente, un progetto che è un itinerario di conoscenza per scoprire, conoscere, amare l’Umbria e l’ambiente: quello di Trevi e della Valle Umbra in particolare, con rimandi continui tra storia, natura e tradizioni.

Dalla presentazione dell’Album di TreviAmbiente – II edizione anno 2015

TreviAmbiente, l’album (edizione 2015)

Nel cuore della nostra regione una linea panoramica sovrasta e abbraccia la città di Trevi: è la dorsale dei monti Serano e Brunette, una linea di vette dalle forme dolci e arrotondate, solo a tratti aspre e severe, intense come il verde dei boschi che le ammantano.
Montagne da cui nascono le Fonti del Clitunno, essurgenze cristalline che richiamano alla memoria la purezza dei luoghi e la religiosità degli Umbri e dei Romani.
Acque che ci conducono in un viaggio originario e lieve seguendo la corrente naturale del fiume Clitunno e ci spingono alla ricerca delle antiche vie della pianura, di vestigia e tradizioni che si perdono nel tempo e nella storia.
Luoghi che ci lasciano emozionare seguendo il volo di aironi bianchi e cinerini, pronti a planare sui piccoli stagni, reliquati di antiche paludi, mentre la luce del giorno scompare dietro i Martani e la bruma serale scende lenta, ammantando di silenzio ogni respiro nella valle.
Benvenuti in TreviAmbiente: un viaggio per scoprire e vivere un territorio che conserva bellezze paesaggistiche ricche di suggestioni.
Un percorso che è soprattutto un itinerario di ricerca e conoscenza, per scoprire e comprendere l’ambiente di Trevi e della Valle Umbra, un invito a visitare i luoghi e i beni naturalistici presenti, per apprezzarne sapori, profumi, spazi, ambienti e situazioni.

TreviAmbiente nasce da un’idea di Giampaolo Filippucci, Alvaro Paggi, Danilo Rapastella e Tiziana Ravagli, progettata e realizzata dagli stessi ideatori.
Scaturisce dai risultati di anni di studi e osservazioni nel territorio trevano, a partire dalla dorsale montuosa del Serano-Brunette sino alla pianura della Valle Umbra meridionale.
I testi della mostra sono stati curati da Tiziana Ravagli, Giampaolo Filippucci, Alvaro Paggi, Danilo Rapastella con la collaborazione scientifica del prof. Federico Venturi per “Gli Ammoniti del Serano”, di Alfiero Pepponi, LIPU – Umbria, per “I cieli di Trevi”, del prof. Alessandro Menghini per vari aspetti floristici e vegetazioni illustrati nella mostra e in particolare per “Le erbe velenose”, di Paolo Mazzei, webmaster di www.leps.it, per la collaborazione scientifica al poster “I colori delle farfalle” – 1° edizione 2006.
L’edizione 2015 del progetto TreviAmbiente – Trevi e il suo ambiente è stata revisionata e aggiornata, arricchita nei contenuti e nell’iconografia.
La progettazione e la realizzazione grafica sono di Danilo Rapastella e Tiziana Ravagli, con la collaborazione di Giampaolo Filippucci, Alvaro Paggi.
Per la realizzazione della mostra e dei contenuti in stampa di TreviAmbiente sono state utilizzate oltre 300 fotografie. Di queste più di 250 sono opera di Giampaolo Filippucci e Tiziana Ravagli (Archivio T&P Herbarium@Trevi), scelte tra le migliaia di immagini scattate nel territorio trevano e della Valle Umbra meridionale per l’intero progetto TreviAmbiente, composto anche da un sito web, dall’Album di TreviAmbiente, da un depliant illustrativo del progetto, da vari cartelloni informativi sull’ambiente, distribuiti nel territorio comunale, e dalla prima edizione (2016) del calendario di TreviAmbiente, in collaborazione con Bernardino Sperandio per immagini e testi.
Gli altri autori delle fotografie utilizzate nella mostra
• Fabrizio Cicio, “Acero minore” (Il governo del bosco), “Orchidea maggiore” (I colori delle orchidee), “Una licenide azzurra” e “Bruco” di Malacosoma castrensis (I colori delle farfalle), “Ginepro rosso”, “Ginepro comune” e rosso ammonitico con ammonite (La faggeta), “Lotta nei cieli” (I prati sommitali), “Nascono i primi crochi”, “Epatica e primule” (La vita nella faggeta)
• Paolo Mazzei (www.leps.it), “Galatea” femmina e maschio (I colori delle farfalle)
• Angelo Alessandri, “Trebbiatura” (I prodotti tipici)
• Guenda Camilla Piccardi per alcune immagini realizzate durante la 39a edizione della “Mostra mercato del sedano nero e della salsiccia” (Il castagneto, Le canapine, I prodotti tipici)
• Le fotografie degli uccelli sono state gentilmente concesse dalla LIPU – Umbria
• altre, poche, immagini sono state scaricate da siti internet (prive di copyright): in particolare la “Volpe” è di Stoobaker, tratta dal sito “Immagini dal mondo”

Gli Autori di TreviAmbiente ringraziano: il Comune di Trevi, l’Associazione Pro Trevi e in particolare Franco Spellani, il GIROS – Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee, e in particolare Mauro Biagioli, Direttore di GIROS Notizie e attuale Presidente dell’Associazione, per gli utili consigli sulla nomenclatura, in forte evoluzione nella famiglia delle Orchidacee, e in generale per il supporto agli studi condotti sulle orchidee spontanee del nostro territorio, la dott.ssa Domizia Donnini per le preziosissime informazioni sugli aspetti botanici dei nostri luoghi.

TreviAmbiente > paesaggi da gustare > Trevi natura cultura sapori tradizioni qualità saperi itinerari didattica Ambiente > conoscenza in cammino

Come

Siete interessati a ricevere la BROCHURE  che illustra il progetto TREVIAMBIENTE (edizione 2015)?

  • Inviate una richiesta via email al Comune di Trevi – Ufficio Cultura
  • Inviate una richiesta via email alla Comunità montana (il nostro indirizzo è aggiornato nella pagina ‘CONTATTI’) o utilizzate il FORM predisposto. Vi risponderemo in base alle disponibilità. la BROCHURE  che illustra il progetto TREVIAMBIENTE è offerta dal Comune di Trevi, dalla Comunità montana e dal GAL Valle Umbra e Sibillini A TITOLO GRATUITO: saranno a carico del richiedente le sole SPESE DI SPEDIZIONE.
  • La brochure potrà, altresì, essere ritirata senza alcuna spesa accessoria presso il Comune di Trevi, presso le sedi di Spoleto e Valtopina della Comunità montana e presso i nostri Telecentri ZON@AMBIENTE: a Bevagna, Bastardo di Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Massa Martana, Montefalco, Trevi. Per maggiori informazioni e per gli orari dei Telecentri: i nostri recapiti sono aggiornati nella pagina ‘CONTATTI’.
  • Biblioteca “Montagne di Libri” c/o Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio – via A. Busetti 28 (già via dei Filosofi 89) – Spoleto – PG

Non disponibile.

Preferenze sulla Privacy

Quando visitate il nostro sito web, esso può memorizzare informazioni attraverso il vostro browser da servizi specifici, di solito sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla Privacy. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla vostra esperienza sul nostro sito web e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Clicca per abilitare/disabilitare Google Analytics tracking code
Clicca per abilitare/disabilitare Google Fonts
Clicca per abilitare/disabilitare Google Maps
Clicca per abilitare/disabilitare video embeds
Cookie Policy e Preferenze sulla Privacy
Il nostro sito web utilizza i cookie, principalmente da servizi di terze parti. Definite le vostre preferenze sulla privacy e/o acconsentite all'uso dei cookie.