Gli oceani rischiano di morire, ma possiamo ancora salvarli (e salvarci)!?!

1024 682 Zon@Ambiente
  • 0
Gli oceani sono malati, stanno smettendo di respirare e le zone a ossigeno 0 sono quadruplicate negli ultimi 60-70 anni…
Ma possiamo ancora salvarli…

Gli oceani stanno smettendo di respirare: zone senza ossigeno quadruplicate in 70 anni

IL POLMONE blu è malato, più di quanto si pensasse. I nostri oceani stanno smettendo di “respirare”, le zone morte oceaniche, quelle con zero ossigeno, hanno quadruplicato le loro dimensioni dal 1950 e le aree con livelli di ossigeno molto bassi vicino alle coste (anche europee) si sono moltiplicate di dieci volte.

“La nostra vita dipende dall’oceano, ma lo stiamo uccidendo”

MILANO – Dobbiamo immaginarci un futuro in cui l’oceano innalzerà il suo livello, le acque saranno più calde e il numero di bottiglie di plastica raggiungerà quello dei pesci. Con conseguenze non difficili da prevedere: uragani più violenti, popolazioni costrette a emigrare a causa dell’innalzamento dei livelli dei mari, proliferazione di alghe tossiche, meno fitoplancton e conseguente riduzione dell’ossigeno sia nell’acqua che nell’atmosfera.

Preferenze sulla Privacy

Quando visitate il nostro sito web, esso può memorizzare informazioni attraverso il vostro browser da servizi specifici, di solito sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla Privacy. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla vostra esperienza sul nostro sito web e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Clicca per abilitare/disabilitare Google Analytics tracking code
Clicca per abilitare/disabilitare Google Fonts
Clicca per abilitare/disabilitare Google Maps
Clicca per abilitare/disabilitare video embeds
Cookie Policy e Preferenze sulla Privacy
Il nostro sito web utilizza i cookie, principalmente da servizi di terze parti. Definite le vostre preferenze sulla privacy e/o acconsentite all'uso dei cookie.