Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mordigallina
Anagallis arvensis 2.jpg
Anagallis arvensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Dilleniidae
Ordine Primulales
Famiglia Primulaceae
Genere Anagallis
Specie A. arvensis
Nomenclatura binomiale
Anagallis arvensis
L., 1753
Nomi comuni

Mordigallina
Centonchio rosso
Centonchio dei campi
Bellichina

La mordigallina (Anagallis arvensis, Linnaeus 1753 o Lysimachia arvensis[1]) è una pianta europea della famiglia delle Primulaceae, molto simile al centocchio, con cui è spesso confusa.[2][3]

Etimologia

Anagallis deriverebbe dal greco ἀναγελάω (anaghelào): ridere, ridere a crepapelle e alluderebbe al fatto che i suoi fiori si aprono quando esposti direttamente ai raggi del sole, come se gli sorridessero.[4]

In Abruzzo, dove è particolarmente diffusa, viene chiamata centurelle, da cui derivano diversi toponimi; tra questi la chiesa di Santa Maria dei Cintorelli nell'altopiano di Navelli e il monte Scindarella sul Gran Sasso d'Italia.

Descrizione

Pianta comune, annua, alta 5-15 cm; fusto ascendente foglie ovate opposte; calice con sepali acuminati; corolla rossa (raramente azzurra) larga 6-8 mm con lobi rotondi.

Habitat

Fiorisce da aprile a settembre nei terreni incolti fino a 1200 m.

Curiosità

Le parti aeree della pianta risultano particolarmente tossiche per gli animali di piccola taglia e per gli uccelli, come le galline (da cui potrebbe derivare il nome comune). Può essere tossica per l'uomo in caso di ingestione.[4][5][6]

Il fiore è quello che compare nel ciclo di romanzi "La Primula Rossa".

Note

  1. ^ Scheda IPFI, Acta Plantarum Lysimachia_arvensis, su actaplantarum.org. URL consultato il 20 aprile 2022.
  2. ^ Paola Marucci, Centocchio, la stellina dei prati, su Foglie di Alchemilla, 30 gennaio 2015. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  3. ^ ▷Centocchio in cucina, come riconoscerlo ed utilizzarlo Le mie RICETTE con e senza, su Le mie RICETTE con e senza, 20 marzo 2018. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  4. ^ a b Mordigallina - Anagallis arvensis, su Casa e Giardino, 24 febbraio 2021. URL consultato il 20 aprile 2022.
  5. ^ L'erba Mordigallina, graziosa ma pericolosa, su VIRIDEA. URL consultato il 20 aprile 2022.
  6. ^ Redazione TreviAmbiente, Mordigallina, centocchio dei campi, anagallide dei campi, su treviambiente.it. URL consultato il 20 aprile 2022.

Bibliografia

  • Giovanni Galetti, Abruzzo in fiore, Edizioni Menabò - Cooperativa Majambiente - 2008

Altri progetti

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica